Che cos'è lo scaldasalviette? Vantaggi e Svantaggi - Linea Handy

Che cos’è lo scaldasalviette? Vantaggi e Svantaggi

Che cos’è lo scaldasalviette? Vantaggi e Svantaggi

Che cos’è lo scaldasalviette?

Ne sentiamo tanto parlare, ma sappiamo davvero tutti che cos’è e come funziona uno scaldasalviette?

Prima di andare ad installare nelle nostre case questo tipo di radiatore è bene conoscere a pieno tutti i suoi pregi, ma anche i suoi difetti.

Innanzitutto lo scaldasalviette fa parte della famiglia dei termoarredo ed esiste in due versioni, idronica ed elettrica la cui sola differenza è la modalità di riscaldamento dell’acqua;

La prima attraverso la caldaia, mentre la seconda attraverso una resistenza elettrica.

E’ un corpo radiante formato da due collettori (tubi verticali esterni) che compongono lo scheletro del radiatore, da cui l’acqua prima entra e poi fuoriesce.

I collettori sono poi uniti fra loro, nello scaldasalviette classico, da tubi orizzontali che compongono così la forma classica del radiatore.

Il suo nome deriva proprio da questa forma e quindi dalla caratteristica di poter inserire gli asciugamani fra i tubi per poter essere riscaldati.

Ma perchè utilizzare lo scaldasalviette?

Pregi e difetti

Pregi:

Quando andiamo a parlare del radiatore scaldasalviette parliamo di un vero e proprio elemento di arredo e design.

Giocando infatti con le geometrie dei collettori e dei tubi sono moltissime le forme che i designer di questo settore riescono a creare!

Quindi il primo pregio di questo modello di termoarredo è proprio il valore estetico in grado di arricchire con un tocco di stile le nostre stanze.

Un altro pregio è ovviamente la possibilità di asciugare più velocemente i nostri asciugamani in quanto vengono messi a contatto diretto con il corpo radiante.

Lo scaldasalviette utilizza meno acqua rispetto a un radiatore classico a piastra o a un termosifone in ghisa, quindi è da considerare un po più ecologico e più economico in fatto di consumi.

Le sue forme sono molto variabili, e questo ci può permettere di strutturare il nostro radiatore adattandolo perfettamente alle nostre stanze.

Ne esistono infatti di molte dimensioni, da quelle più piccole (parliamo di scaldasalviette anche di 700 cm x 500 cm) a quelle più grandi che possono raggiungere anche i 2 metri di altezza.

Difetti:

Gli svantaggi di questo tipo di radiatore non sono molti, ma vanno comunque tenuti in considerazione quando andiamo a strutturare la nostra stanza.

Innanzitutto il primo svantaggio è legato direttamente a uno dei suoi pregi, ovvero la possibilità di asciugare più velocemente i nostri asciugamani.

Andando a coprire infatti parte dei tubi e del corpo radiante, l’energia, i consumi e il tempo per portare a temperatura la stanza saranno maggiori rispetto a un radiatore libero da “ostacoli".

E’ da questa necessità che sono stati sviluppati accessori e appendini da radiatore, in questo specifico caso per mantenere i pregi annullando alcuni svantaggi.

Un altro difetto è il poco potere riscaldante, questo legato al posizionamento dei tubi che è contrario al senso di convezione.

Per riscaldare stanze più grandi quindi ci vuole una dimensione maggiore andando a perdere il pregio estetico di cui abbiamo parlato.

Conclusione

Dopo aver fatto una veloce riesamina di questo modello di radiatore possiamo definirlo come il radiatore perfetto per un tocco di design in più.

Le sue caratteristiche riscaldanti inoltre lo indicano per stanze piccole e nell’economia di un’abitazione la scelta perfetta non può che ricadere sulla stanza da bagno!

Articolo precedentePiante finte da arredo – Perchè e quali scegliere
Prossimo articoloLa boiserie per il bagno: istruzioni per realizzarla

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

-10% PRIMO ACQUISTO! 

LASCIACI IL TUO CONTATTO E TI INVIEREMO UN BUONO SCONTO PER IL TUO PRIMO ACQUISTO!