Come e Quando cambiare la tua biancheria da bagno! - Linea Handy

Come e Quando cambiare la tua biancheria da bagno!

Come e Quando cambiare la tua biancheria da bagno!

La nostra stanza da bagno ha acquisito pian piano nel tempo lo status di stanza più importante della casa in cui l’igiene e la pulizia ormai regnano sovrani.

La stanza è arredata con cura, la doccia è una Spa a domicilio, le piastrelle sembrano uscite da una rivista di arredamento, sui mobili ogni accessorio è al posto giusto, tuttavia ci dimentichiamo sempre qualcosa: Gli accappatoi!

Spesso non ci pensiamo dato che gli asciugamani e gli accappatoi del nostro bagno li usiamo dopo esserci lavati e siamo quindi già puliti.
Non esiste ovviamente cosa più sbagliata!

I germi infatti amano vivere negli asciugamani perché trovano il loro habitat ideale fatto di umidità, PH ottimale, residui organici e ossigeno. Il bagno, pur rivestendo il ruolo di luogo deputato all’igiene, è comunque, insieme alla cucina, la stanza più gradita a germi e batteri.

Cosa fare quindi? Ecco alcuni brevi suggerimenti per risolverti anche questo dubbio!

CAMBIARE GLI ASCIUGAMANI CON FREQUENZA

Idealmente ogni membro della famiglia deve possedere il proprio set che deve essere sostituito ogni 4 o 5 giorni, ma in caso di eccessiva umidità consigliamo un cambio più frequente!
Inoltre non scordate di mettere sempre a disposizione degli ospiti delle piccole salviette e un personale set di asciugami se si trattengono qualche giorno.

Naturalmente, a soggiorno concluso o a fine serata, andranno sostituite.

ACCAPPATOI, TAPPETINO DA BAGNO E SPUGNE

Il discorso è lo stesso!
Noi consigliamo di cambiare con frequenza, almeno una volta ogni 10 giorni, anche gli accappatoi, in modo da mantenerli sempre perfettamente puliti.
Questo vale anche per il tappetino da bagno, da far asciugare accuratamente dopo l’uso e da cambiare una volta alla settimana.
Infine non trascurate spugne e guanti da bagno.
E’ buona norma igienica cambiarli ogni 10 giorni.

LE TENDE DEL BAGNO!

Accumulano polvere e stanno in contatto con i microrganismi che fluttuano nel nostro bagno.
Se possedete un paio di tende per l’inverno e uno per l’estate, lavate ogni coppia a fine stagione.
Nel caso in cui siano le stesse, non dovete soltanto lavarle bene due volte l’anno, ma è conveniente passare l’aspirapolvere per rimuovere polvere e agenti patogeni!

Articolo precedenteClimatizzatore – I 10 trucchi per usarlo bene e risparmiare
Prossimo articolo4 hobby creativi da fare dentro casa

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

-10% PRIMO ACQUISTO! 

LASCIACI IL TUO CONTATTO E TI INVIEREMO UN BUONO SCONTO PER IL TUO PRIMO ACQUISTO!